01-slide piccola

Dai p279838_legambientemarcheonlus_ralf.jpgaesaggi della via Lauretana ai nuovi percorsi del turismo nelle vallate marchigiane.

C’è un’Italia minore tutta da scoprire a piedi ripercorrendo i cammini storici e religiosi, le antiche vie della transumanza, i sentieri sterrati circondati da paesaggi mozzafiato e borghi unici, custodi del nostro patrimonio storico-artistico, naturale ed enogastronomico. Accanto a questi percorsi si fanno strada nuovi cammini che mettono in rete esperienze locali, tradizioni e nuove esigenze turistiche, come la ciclovia della Vallesina, che vuole unire il mare con le Grotte di Frasassi passando per le bellezze dei borghi della vallata, il percorso di Girovallando, che unisce i piccoli comuni della Valle dell’Aso alla scoperta delle tradizioni enogastromiche e le bellezze architettoniche locali, la rete dei quattro piccoli comuni che riparte dalla valorizzazione delle tradizioni artigianali locali in provincia di Macerata che hanno dato vita al progetto Terre di Artigiane, e il progetto Quadriciclo che vuole connettere, qualificare e generare opportunità di salvaguardia ambientale e valorizzazione economica, puntando sul turismo slow alla ricerca di identità e eccellenze.

In poche parole questi sono i “cammini della bellezza”, che Voler Bene all’Italia 2016, la festa dei piccoli comuni promossa da Legambiente insieme a un vasto comitato di associazioni e sostenuta da MenowattGe, proporrà come di consueto nel ponte del 2 giugno e particolarmente proprio nel giorno la Festa della Repubblica, dove saranno previsti tanti eventi “on the road”, con quello di punta proprio nelle nostre Marche, a San Ginesio.

Quello dei cammini della bellezza di Legambiente è un viaggio unico, che ben si inserisce nell’anno dei cammini indetto dal Mibact, e pensato per dar voce e spazio a quei territori minori che oggi rischiano di scomparire. L’obiettivo di Voler Bene all’Italia è quello di riaccendere i riflettori su queste realtà, di ricordare il grande valore e le potenzialità che hanno, e di raccontare allo stesso tempo, con i cammini della bellezza, un turismo sostenibile e di qualità, rispettoso dei paesaggi e delle identità locali ed incentrato sulla mobilità dolce. Un tema, quello del rilancio culturale dei cammini e della mobilità sostenibile, ripreso anche dal Governo: il ministro della cultura Franceschini ha indetto l’Anno dei Cammini, e nel Piano strategico per la Cultura e Turismo ha stanziato 60 milioni di euro per i cammini storici; mentre il ministro delle infrastrutture Delrio, nell’ultima legge di stabilità, ha stanziato 91 milioni di euro per lo sviluppo di alcune ciclovie, destinando 3 milioni allo sviluppo della rete dei cammini.

“I piccoli comuni – dichiara Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche - sono un patrimonio unico che non possiamo rischiare di perdere, rappresentano una parte identitaria fondamentale del nostro Paese e spesso racchiudono il meglio della qualità agroalimentare, paesaggistica, storico artistica ed intellettuale. E sono quelli che più spesso riescono ad attivare percorsi innovativi ed in grado di generare nuove e sane economie legate alla valorizzazione del territorio, come ci testimoniano le storie delle reti tra enti locali, privati ed associazioni della Vallesina, della Valle dell’Aso e della provincia di Macerata. Per questo dobbiamo credere e scommettere sulla bellezza e la forza territoriale di queste realtà, perché significherebbe investire sul futuro. Per rivitalizzare e rilanciare questi borghi, oltre a partire dalle esperienze locali, occorre definire politiche e strategie ad hoc, attraverso, ad esempio, progetti di rigenerazione urbana, di efficientamento energetico, di green economy e di turismo sostenibile per dare loro l’opportunità di rafforzarsi e continuare ad esprimere la loro grande forza”.

Nella giornata del 2 giugno a San Ginesio, a partire dalle ore 10.30, nell’incontro che si svolgerà presso il Chiostro Auditorium Storico, interverranno, tra gli altri, la presidente nazionale di Legambiente Rossella Muroni, il presidente della Commissione Ambiente alla Camera Ermete Realacci, l’assessore all’ambiente della Regione Marche Angelo Sciapichetti, il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, il rappresentante del Mibact Paolo Piacentini, il coordinatori di Anci Piccoli Comuni Roberto De Angelis e la presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini. Alla mattinata seguiranno percorsi alla scoperta del territorio tra San Ginesio ad Amandola, dall’Abbadia di Fiastra a Urbisaglia, per chiudere infine la giornata nella piazza di Mogliano.

 

scarica su "Corriere Adriatico"

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso di cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk