01-slide piccola

Meriodiow

Meridio rappresenta un nuovo concetto di illuminazione stradale perchè trasforma il punto luce da semplice elemento illuminotecnico e di arredo urbano in una potente stazione multifunzione che svolge anche funzionalità in ambito Smart City e Smart Meetering.

MERIDIO coniuga contemporaneamente:

EFFICIENZA ENERGETICA
SMART CITY
SMART METERING

#ilfuturoaportatadimano

pdfScheda Tecnica Meridio

pdfFicha técnica estensa Meridio

Giano

GIANO introduce un nuovo concetto di pubblica illuminazione, che trasforma il lampione da semplice elemento illuminotecnico e di arredo urbano in una potente stazione multifunzione, che offre servizi anche in ambito Smart City e Smart Metering, sfruttando in modo intelligente la capillare diffusione delle lampade pubbliche per creare l’infrastruttura di quella rete che rende una città “smart”.

È chiaro quindi che si può parlare di GIANO non solo come un apparecchio LED ad alta efficienza ma anche come un sistema multiservizio che integra le caratteristiche innovative del corpo illuminante, dell’alimentatore elettronico Dibadi e dei dispositivi della famiglia SLIN® (Smart LIghting Network), tutti prodotti ideati, sviluppati e realizzati da Menowatt Ge.

pdf Scheda tecnica GIANO

 Illuminazione pubblica: il sindaco saluta con i nuovi led2 Pollenza nuova illuminazione a Led

Al via i lavori per il nuovo impianto di illuminizione pubblica a Pollenza. Un impegno complessivo di 1,3milioni di euro per 1.286 puntiluce i quali garantiranno, insieme, un nuovo sistema di illuminazione a led e alcuni servizi da attivare della cosiddetta “smart city”, ovvero il controllo dei decibel e del livello delle polveri sottili Pm10 oltre che per altri servizi di smart metering (telelettura a distanza dei consumi di acqua e gas nelle abitazioni vicine). Si agirà diversamente nel centro storico: per non impattare sull’estetica verranno installati dei riduttori di flusso.

Sarà l’azienda Menowatt Ge spa di Grottammare, una delle imprese leader nella green econmy con prodotti brevettati in questo settore, ad eseguire i lavori.

«Per noi è un progetto molto importante – spiega il sindaco Luigi Monti in scadenza di mandato – Le nostre linee erano vecchie e oltretutto abbiamo previsto altri tratti di illuminazione pubblica in strade prima non coperte. In questo modo aumenteremo la sicurezza stradale e anche la percezione della sicurezza, specie in alcune zone prima al buio. Inoltre con quest’opera garantiamo una notevole riduzione dell’impatto ambientale derivante dall’illuminazione pubblica. Il tutto, va detto, a costo zero. Grazie all’intervento di Menowatt il risparmio stimato è di circa il 60% sul costo complessivo: ciò consentirà di avere tutto il servizio della nuova illuminazione praticamente senza alcun aggravio sulle casse pubbliche. Questo intervento è stato fortemente voluto da tutta l’amministrazione Comunale – continua Monti – e siamo felici di aver terminato l’iter e avviato i lavori prima della fine del mandato. Volevamo farlo prima ma il terremoto ci ha bloccato per un anno e mezzo. Eppure ci siamo riusciti».

Fonte: www.cronachemaceratesi.it

 

Clipboard FESR MARCHEI.TM, la mappa intelligente per monitorare online il territorio

Una piattaforma virtuale che consente alle pubbliche amministrazioni e ai tecnici di raccogliere e gestire importanti informazioni sullo stato di determinati contesti urbani e abitativi. I.TM-Innovative Territorial Map, l'innovativo progetto realizzato da un gruppo di imprese di cui fanno parte la capofila Tecno Art, Roxor e Menowatt Ge, in sinergia con l'Università di Camerino, è divenuto realtà grazie a un finanziamento europeo di oltre 1 milione di euro ottenuto vincendo un bando Por Fesr della Regione Marche sulla specializzazione intelligente. La piattaforma, composta da una mappa tridimensionale geo-referenziata dell'area che s'intende tenere sotto controllo, consultabile navigando on line, e da un sistema di sensori applicati alla rete di pubblica illuminazione, è già operativa nel Comune di Grottammare e permette di monitorare una serie di dati, quali ad esempio la qualità dell'aria, l'inquinamento acustico, la dispersione termica, ma anche di effettuare rilievi particolareggiati di edifici, strade, rete di servizi ed impianti. L'obiettivo è quello di offrire, con l'analisi dei dati, un importante strumento per migliorare, laddove necessario, i parametri di qualità, sicurezza ed efficienza energetica, ipotizzando interventi mirati.

Corriere Adriatico / Resto del Carlino- FESR MARCHE

by Redazione PICENOTIME.it1535026984177089

 

Completato l’intervento di riqualificazione voluto dall’amministrazione comunale e realizzato da Menowatt Ge. L’impianto, finanziato attraverso i risparmi in bolletta, comporterà una riduzione stimata dei consumi pari al 56%.

Comunanza ha un nuovo e più efficiente impianto di pubblica illuminazione, che verrà finanziato dalle risorse risparmiate in bolletta senza gravare sulle casse comunali. È il risultato dell’intervento di riqualificazione voluto dall’amministrazione comunale e realizzato da Menowatt Ge, azienda di Grottammare attiva nella green economy, con progetti e prodotti brevettati dedicati all’efficienza energetica.

I lavori hanno riguardato 783 punti luce, con la sostituzione delle lampade con più moderni sistemi a led e dispositivi intelligenti di gestione dell’energia, che consentiranno di passare dagli attuali 476mila KWh ad un consumo annuo stimato di 209mila KWh, pari ad un risparmio del 56%. Le ricadute sono anche di carattere ambientale: il calo nei consumi equivale infatti a 155 tonnellate di CO2 l’anno non immesse nell’atmosfera.

Il sindaco di Comunanza, Alvaro Cesaroni, esprime soddisfazione per l’operazione, sottolineandone caratteristiche e potenzialità: “Rinnovo della rete ormai vetusta, risparmio energetico, positive ricadute ambientali, il tutto finanziato con il dimezzamento dei costi della bolletta, credo sia un risultato eccellente raggiunto. In questi giorni si stanno installando i contatori del gas di nuova generazione; con il nuovo impianto elettrico saremo in grado di attivare la telelettura degli stessi con vantaggi economici ulteriori per il nostro Comune”.

L’intervento crea infatti le premesse perché Comunanza diventi una “città intelligente”. Il sistema è predisposto per attivare servizi più evoluti grazie ad una tecnologia di rete, integrata all’impianto di illuminazione, che mette in connessione il territorio; servizi quali la misurazione in tempo reale dell’inquinamento atmosferico o la telelettura di contatori intelligenti di acqua e gas.

“I sistemi che sviluppiamo – sottolinea Adriano Maroni, amministratore delegato dell’azienda – danno un supporto efficace alle amministrazioni, che devono conciliare la necessità vitale di risparmiare con quella di innovare e di assicurare servizi efficienti ai cittadini. Il nuovo impianto garantirà un servizio di illuminazione sostenibile e senza sprechi e verrà finanziato grazie alle risorse che l’amministrazione risparmierà in bolletta, senza ulteriori impegni di spesa”.

Una innovazione tutta “made in Marche”, visto che la Menowatt Ge, azienda che ha una forte esperienza nel settore con interventi di efficientamento realizzati in oltre 400 Comuni italiani, sviluppa le sue tecnologie internamente, con un team di ricerca dedicato che opera nei laboratori di Grottammare. L’impegno per la sostenibilità ambientale è testimoniato anche dalla presenza di Legambiente nell’assetto societario.

Picenotime.it - Comunanza, si dimezzano i consumi della pubblica illuminazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso di cookie Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui .

  Accetto i Cookies da questo sito.